Maledetta, stramaledetta Europa

Quando ci renderemo conto che l'Europa ci sta salvando, sarà un gran giorno. Quella "maledetta" Europa degli eurocrati, autoreferenziale e arida di soldi e di finanza, che ci ha maledettamente garantito quasi 80 anni di pace.

 

Quella "maledetta" Europa che non ci capisce, che drena soldi e ci succhia il sangue, maledettamente strabordante di burocrazia e di insulsaggini. Empia, nella propria incapacità di stare al fianco dei suoi cittadini, dei loro maledetti bisogni e delle loro maledette povertà.

 

Maledettamente schiacciata fra est e ovest, incapace di crescere e di darsi un ruolo e un profilo politico. Maledettamente frammentata fra istanze sovrane e conati di democrazia vera; incerta, indecisa e subordinata alle decisioni "vere" di complottismi pluto-giudaici che quotidianamente se ne fanno gioco.

 

Quell'Europa imperfetta e mai realmente vicina, verminosa e strisciante in attesa di riempire i suoi sacchi di monete squillanti da elargire ai propri gretti funzionari e i relativi danti causa. Quella maledetta e bastarda Europa che non pensa abbastanza alle proprie tradizioni, alle proprie radici, alle proprie religioni, e vive della propria insopportabile superiorità laica.

 

Questa maledetta, stramaledetta Europa ci salverà. Chi conosce un minimo la storia, sa perfettamente che quando una nazione è in seria difficoltà, la prima cosa che cerca è una nazione straniera da combattere. Noi Italiani abbiamo cercato, per le nostre precise colpe, il nemico nella nazione straniera "Europa", la più flaccida e facile da attaccare, molto vigliaccamente. E nonostante tutto, questa mamma proverà a tirare fuori i seni per allattarci un'altra volta, nonostante siamo diventati grandi. Nonostante grandi non siamo mai diventati.

 

Perché la colpa, quella vera, quella maledetta, è di noi Italiani, che abbiamo sempre pensato che l'Europa fosse non una compagna di viaggio, un'amante da amare nel percorso, ma una mamma. Noi Italiani vogliamo la mamma, è questo il nostro problema infinito.

 

Anche quando facciamo finta di essere diventati grandi. Il problema non è l'Europa, è quello che noi pensiamo sia l'Europa: la mamma. Il problema siamo noi Italiani, che non possiamo fare a meno della mamma anche ora, in punto di morte.

 

E mamma ci salverà, ne sono certo, nonostante gli Italiani. E se quando tirerà fuori i seni, pretenderà che su quel latte, ci paghiamo pure gli interessi, forse dimostrerà di essere meno mamma, ma solo perché noi abbiamo dimostrato di essere troppo Italiani.

 

Stefano Faraoni

 

Scrivi commento

Commenti: 0